ARTE E PARTE

motti e poesie d'un cavaliere errante e non solo…

Nostalgia

…d’un giardino
a sera
dinnanzi
ad un pioppo nero
un olmo e
un salice
m’accerchio e frugo
la magia perduta
che parevan
guance e corda
pomi d’oro
mantice
d’un vigoroso afflato
lunghesso
più ancora
che Speranza

 

son’io
ora
più curvo
dentro
e fuori gli alberi
di ninfa beltà
sì scarni
maestosa presenza
infondono
al rito
del crepuscolo
che al più
di me
rimane…

 

AF (inedita 10-2011 RUIT HORA)